Questo sito non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall’utente nell’ambito della navigazione in rete. Questo sito consente l’invio di cookie di “terze parti”. Per maggiori informazioni sull’utilizzo dei cookies e su come disabilitarli o se s’intenda acconsentire o rifiutare l’utilizzo di cookie di terze parti si prega di accedere a questo http://emea.nttdata.com/it/footer-menu/informativa-cookie/it/index.html. La prosecuzione della navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un suo elemento (ad esempio cliccano su un’immagine o un link) comporta la prestazione del consenso all’uso dei cookies.

La PSD2 introdurrà modifiche all’attuale sistema dei servizi di pagamento elettronici a partire dal gennaio 2018.

L’obiettivo della Direttiva è promuovere lo sviluppo di un mercato integrato, incrementando la competizione, regolando i nuovi soggetti (AISP/PISP/CISP), incoraggiando lo sviluppo di strumenti di pagamento evoluti e aumentando la sicurezza del sistema, al fine di garantire maggiore protezione per il consumatore.

I rischi per le istituzioni finanziarie sono una forte disintermediazione nei rapporti con i clienti, con perdita della gestione della customer experience, e una riduzione dei ricavi legati alle attività d’incasso e pagamento dovuta alla ridefinizione dei limiti commissionali e all’aumento della concorrenza tra gli intermediari.

Per le banche e per le istituzioni finanziarie La PSD2 sarà un’opportunità se sapranno adattarsi al nuovo contesto adottando uno di questi possibili approcci:

1. Conformarsi alle nuove norme adattando i propri processi e sistemi con l’obiettivo di mantenere gli attuali clienti

2. Trasformare la banca in una piattaforma applicativa per rinsaldare la fedeltà dei clienti attraverso l’erogazione di nuovi servizi

3. Diventare un Account Information Service Provider e offrire servizi basati su informazioni provenienti dai conti presso banche e istituti di pagamento

4. Diventare un Payment Initiation Service Provider sviluppando per i clienti un borsellino elettronico installabile sul proprio smartphone.

La scelta dell’approccio più appropriato deve necessariamente fondarsi su un’analisi degli impatti della PSD2 sulle attività commerciali, in funzione del contesto e dei bisogni della singola istituzione finanziaria, per poi individuare la migliore value proposition e identificare gli scenari di cambiamento dell’approccio scelto.

Rimarrà comunque imporante che l’Istituzione finanziaria riveda il proprio ruolo, gestisca nuovi attori quali Fintech nel ruolo di AISP e PISP, operatori finanziari esteri o provenienti da altri settori e mantenga il ruolo di leader nell’erogazione dei servizi di pagamento e di credito.

Nei prossimi due anni tutti gli stati europei dovranno allineare le proprie legislazioni con la direttiva europea PSD2. L’introduzione di nuove sfide per le banche è anche l’occasione di cogliere nuove opportunità attraverso lo sviluppo di servizi e modelli di business innovanti.

Nuovi obblighi e nuovi operatori, sviluppo della concorrenza e servizi innovativi: scopri come evolverà il mercato dei servizi di pagamento con l’entrata in vigore della normativa europea PSD2.

NTT DATA ha lanciato un programma strategico sulla Blockchain, in collaborazione con il centro R&D di Palo Alto, per promuovere lo sviluppo di nuovi servizi e nuovi modelli di business nel settore finance.