Questo sito non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall’utente nell’ambito della navigazione in rete. Questo sito consente l’invio di cookie di “terze parti”. Per maggiori informazioni sull’utilizzo dei cookies e su come disabilitarli o se s’intenda acconsentire o rifiutare l’utilizzo di cookie di terze parti si prega di accedere a questo http://emea.nttdata.com/it/footer-menu/informativa-cookie/it/index.html. La prosecuzione della navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un suo elemento (ad esempio cliccano su un’immagine o un link) comporta la prestazione del consenso all’uso dei cookies.

4 passi chiave per promuovere una cash less society

Quale ruolo per le banche in una cash less society?

Il futuro dell’on-demand economy richiede una trasformazione delle attuali infrastrutture di pagamento per poter andare verso una cash less society.

La diffusione degli smartphone ha permesso la creazione dei nuovi servizi della sharing economy sfruttando le inefficienze dei processi tradizionali, ma lo scambio di valore avviene sulle tradizionali forme di pagamento, che risultano inadeguate di fronte ai modelli peer to peer tipici del mondo digitale e, paradossalmente, del contante. Il risultato è un alto costo di gestione e l’impossibilità di una profilazione del valore che renderebbe personalizzata l’esperienza di pagamento.

Per completare il passo verso una completa digitalizzazione l’istituzione finanziaria deve diventare protagonista della creazione di una cash less society attraverso l’utilizzo di una piattaforma di pagamenti efficiente orientata alle esigenze specifiche delle comunita di utenti con gli stessi bisogni, ma comportamenti diversi. Questo concorre nel creare le opportunità per il business on demand, che ritrova le infrastrutture digitali necessarie per la gestione dell’identità, la garanzia della transazione e la sicurezza dei dati.

Abbiamo identificato quattro passi chiave per realizzare una cash less society:

  • Creazione della comunità digitale: Una volta identificata la comunita target si identificano i processi da digitalizzare per lo scambio di valore tra i partecipanti e la migrazione verso il contante elettronico.
  • Creazione di valore dalle informazioni: attraverso la collezione e l’utilizzo delle informazioni si erogano servizi a valore aggiunto alla comunità digitale (BI, Advertising, Big Data Analisys)
  • Promozione dell’infrastruttura digitale: fruibilità dell’infrastruttura digitale per i service providers dell’ecosistema (PMI, PA, trasporti) ed a supporto di iniziative “business on demand”
  • Creazione del network: connettersi ed interoperare con iniziative simili sul terrirorio
Archivio

Innovazione è una parola che si usa sempre più spesso, ma cosa vuol dire davvero?Walter Ruffinoni ci spiega il suo punto di vista. Guarda il video