Questo sito non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall’utente nell’ambito della navigazione in rete. Questo sito consente l’invio di cookie di “terze parti”. Per maggiori informazioni sull’utilizzo dei cookies e su come disabilitarli o se s’intenda acconsentire o rifiutare l’utilizzo di cookie di terze parti si prega di accedere a questo http://emea.nttdata.com/it/footer-menu/informativa-cookie/it/index.html. La prosecuzione della navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un suo elemento (ad esempio cliccano su un’immagine o un link) comporta la prestazione del consenso all’uso dei cookies.

La soluzione SoHO per la domotica premiata da Be Digital

Immaginate che alla fine della serata, dopo il lavoro, abbiate voglia di una bella cenetta e di una doccia calda mentre fuori ci sono 2 gradi. Mentre vi dirigete verso casa, dal vostro telefono verificate la temperatura delle stanze, poi cosa c’è in frigorifero e accendete anche la stanza della sauna dove entrerete per dieci minuti per pregustare poi meglio la doccia.   

Giunti a casa, il termostato avrà già predisposto la temperatura sulla base di vari parametri: la temperatura esterna, quella desiderata interna,la reazione dell’ambiente basata su algoritmi e trend storici.

Poi, con un click, si potrà tenere sotto controllo l’effettiva chiusura del perimetro domestico (porte, finestre, garage) e nel caso di porte o finestre autorizzate, si potrà provvedere alla chiusura e/o apertura da remoto.

Questo non è- anche se sembra- uno spaccato di fantascienza bensì è quanto si potrebbe ottenere lavorando sulla nostra soluzione SOHO acronimo di Smart Home Open proposta da NTT DATA, che è stata selezionata come migliore idea della sfida “Smart Home”, voluta da Vodafone per il progetto “Be Digital” del consorzio ELIS per l’innovazione e la cultura digitale. 

La nostra Idea di Smart Home, nella versione basata sul protocollo OpenHab si è rivelata premiante perché  va nella direzione di integrare il maggior numero di dispositivi possibile ( home devices) in  modo semplice e intuitivo per il cliente. La soluzione sviluppata dall’R&D di Cosenza, consentirà al cliente di gestire la maggior parte dei dispositivi elettronici presenti nella sua abitazione tramite un’app fruibile da più devices ( smartphone, table e pc) sia da casa che da remoto. 

L’immediato futuro prevede di andare verso una soluzione “plug and play” e di individuare e collegare tutti i dispositivi presenti nell’abitazione e abiliterà l’utente alla gestione degli stessi in base alle sue necessità tenendo anche conto che Openhab possiede già dei connettori con molti player di elettronica domestica. 

La premiazione ha avuto luogo in occasione dell’evento “Imprese, Scuole e Università – favorire l’occupazione dei giovani e la rivoluzione digitale” del Consorzio, tenutosi a Roma giovedì 7 aprile.

Dopo una visita ai laboratori di prototipazione rapida per la “Be Digital Hackaton” (maratona digitale in cui studenti e aziende lavorano insieme alla soluzione di sfide attuali lanciate dal mondo del business), l’evento si è aperto con una presentazione dei risultati delle sfide per l’innovazione digitale “Be Digital”, lanciate dalle aziende e suddivise nei temi che sono la Smart Home, la Smart City, lo Smart Manufacturing, la Digital Education e l’Employee Engagement.

Antonio Ferullo, Consulting Manager NTT DATA, è stato premiato come ambasciatore NTT DATA per aver proposto la migliore idea in risposta alla sfida lanciata da Vodafone nell’ambito Smart Home. Contestualmente, Antonio ha anche potuto presentare l’idea di Smart Home elaborata e gli sviluppi futuri che NTT DATA intende perseguire.

Alla premiazione hanno presenziato il vice Ministro dell’istruzione Gabriele Toccafondi e il Segretario Generale alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Raffaele Tiscar, l’AD di ENEL Francesco Starace, l’AD di Terna Matteo Del Fante, l’AD di Nissan Italia Bruno Mattucci, molti executive di clienti importanti di NTT DATA, tra cui Telecom e Vodafone, e dei suoi competitori quali ADS, Cisco, Eurotech, IBM, Indra, PWC e Tecnorad.

Archivio

Innovazione è una parola che si usa sempre più spesso, ma cosa vuol dire davvero?Walter Ruffinoni ci spiega il suo punto di vista. Guarda il video